Archivio Storico Periodico

In rete, con le pagine del Periodico di Matematiche, la storia dell’insegnamento della matematica dal 1886 ad oggi.

“Sul tetraedro a facce uguali” è il titolo dell’articolo di apertura del primo numero del Periodico di Matematica, così al singolare. È il 1886. La rivista è nata per essere dedicata agli insegnanti della scuola secondaria e l’articolo è di Davide Besso (1845 – 1906),  docente del Regio Istituto Tecnico di Roma, che ne è il fondatore. Da allora, la storia del Periodico è la storia dell’insegnamento della matematica nelle scuole dell’Italia post unitaria: ne registra le idee, i mutamenti di visione, le mode didattiche, le discussioni su metodi e contenuti. Ad animarle, ad esserne gli autori, sono i matematici più noti, quelli di riconosciuta autorevolezza a livello scientifico, culturale, pedagogico. I nomi del gotha matematico del secolo scorso sono tutti là, nelle pagine del Periodico, sono essi che se ne occupano, curano la rivista e la dirigono.

Nel 1921 ne è direttore Federigo Enriques (1871 – 1946), lo sarà finché vivrà. Con lui la Matematica si pluralizza, si trasforma in Matematiche, e la rivista assume come sottotitolo Storia, didattica, filosofia che specifica l’indirizzo che orgogliosamente ancora mantiene. Dopo una breve interruzione, il Periodico riprende vita nel dicembre del 1972 grazie a Bruno de Finetti e alla casa editrice Zanichelli, che concede l’uso della testata. Nel 2012  la Zanichelli generosamente cede alla Mathesis la proprietà della testata e il Periodico continua la sua funzione di rivista per i docenti di matematica con tre fascicoli annuali e una tiratura media di duemilacinquecento copie e di organo di stampa della Mathesis, la Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche fondata nel 1895.

Quelle pagine del Periodico sono oggi destinate ad essere tutte fruibili in rete attraverso un portale nuovo, suo specifico, raggiungibile all’indirizzo web http://matmedia.it/periodico.

Il portale è ancora in fase di costruzione, ma già consente di accedere a quell’archivio che, completato, sarà unico, almeno in Italia. Tutti i numeri pubblicati dal 1886 in poi. Il lavoro di indicizzazione e pubblicazione dell’archivio è stato avviato, è in corso, dà seguito all’opera di digitalizzazione svolta negli anni passati. Un lavoro che non sarà immediato, richiederà certamente un po’ di tempo, ma una volta concluso metterà a disposizione dei docenti e degli studiosi un patrimonio estremamente ricco al quale  poter attingere per saperne di più sull’insegnamento della matematica a livello pre-universitario e sulla vita stessa dell’associazione Mathesis. Un patrimonio e un riferimento indiscussi che consentirà a tutti i lettori del “Periodico di Matematiche” la ricerca e la consultazione degli articoli attraverso: parole chiave,   autore,  titolo, anno, etc.. Certamente un’opera di documentazione pedagogica di alto profilo, un’opera al servizio della cultura e della scuola, della matematica e del suo insegnamento.

 

 

Tags:

 

Share this Post



 
 
 
 

Leave a Reply

 
 
Caricando...