Breaking News
Commenti dal Web sulla ... - Sabato, 25 Giugno 2016 09:42
Le Tracce dei Compiti - ... - Giovedì, 23 Giugno 2016 13:14
Discussione Aperta sulla ... - Martedì, 21 Giugno 2016 11:27
Convegno Nazionale ... - Venerdì, 03 Giugno 2016 11:28
La nuova classe A-47: il ... - Mercoledì, 16 Marzo 2016 12:45
Spazio di Discussione - Domenica, 13 Marzo 2016 18:40
Speriamo che si tratti ... - Domenica, 13 Marzo 2016 10:25
Simulazione di Fisica, ... - Lunedì, 25 Gennaio 2016 17:03
Mathesis, lettera al ... - Lunedì, 18 Gennaio 2016 10:33
Comunicato MIUR: ... - Mercoledì, 13 Gennaio 2016 15:09
Matmedia su Twitter - Lunedì, 04 Gennaio 2016 17:31
Simulazioni: una ... - Lunedì, 28 Dicembre 2015 16:16
I quadri di riferimento ... - Lunedì, 28 Dicembre 2015 15:17
Mathesis, un Volume sui ... - Mercoledì, 23 Dicembre 2015 20:19
Direzione Generale MIUR: ... - Mercoledì, 23 Dicembre 2015 13:44

Articoli

Obiettivi specifici di apprendimento per la classe terza

primi sui motori con e-max

Obiettivi specifici di apprendimento

 per la classe terza

 

Al termine della classe terza, la scuola ha organizzato per lo studente attività educative e didattiche  unitarie che hanno avuto lo scopo di aiutarlo a trasformare  in competenze personali le seguenti

 conoscenze e abilità disciplinari:

  

 

 

MATEMATICA

Il numero

-          Gli insiemi numerici e le proprietà delle operazioni.

-          Operazioni dirette e inverse.

-          Ordine di grandezza, approssimazione, errore, uso consapevole degli strumenti di calcolo.

-          La scrittura formale delle proprietà e uso delle lettere come generalizzazione (dal numero al simbolo).

-          Elementi fondamentali di calcolo algebrico.

 

 

Geometria e misura

-          Composizione di isometrie.

-          Problemi di misura: la lunghezza della circonferenza e l’area del cerchio.

-          Significato di p e cenni storici ad esso relativi.

-          Ripresa dei solidi e calcolo dei volumi dei principali solidi ( cubo, parallelepipedo, piramide, cono, cilindro, sfera).

 

I dati e le previsioni

-          Raccolte di dati relativi a grandezze continue: costruzione degli intervalli di ampiezza uguale o diversa.

-          Fonti ufficiali dei dati: loro utilizzo.

-          Prima formalizzazione della probabilità.

-          Comprendere in modo adeguato le varie concezioni di probabilità: classica, frequentista e soggettiva.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Introduzione al pensiero razionale

-          Intuizione della nozione di insieme e introduzione delle operazioni elementari tra essi.

-          Dal linguaggio naturale al linguaggio formale: le proposizioni e l’introduzione dei connettivi logici non, et, vel.

-          Significato di esempio e contresempio.

 

-          Riconoscere i vari insiemi numerici con le loro proprietà formali, e operare in essi.

-          Effettuare semplici sequenze di calcoli approssimati

 

 

 

-          Esplorare situazioni modellizzabili con semplici equazioni; risoluzione di equazioni in casi semplici.

 

 

-          Risolvere semplici problemi sul calcolo di superfici e di volumi di figure piane o solide.

-          Risolvere problemi usando proprietà geometriche delle figure anche ricorrendo a modelli materiali e a semplici deduzioni

-          Calcolare lunghezze di circonferenze, e aree di cerchi

 

 

 

-          Costruzione di istogrammi e loro lettura.

-          Riconoscere grafici errati, correggerli, se possibile.

-          Ricavare informazioni da raccolte di dati e grafici di varie fonti.

-          Utilizzare strumenti informatici (Excel, ..) per organizzare  rappresentare dati.

-          Calcolare frequenze relative e percentuali e darvi significato.

-          Utilizzare frequenze relative e percentuali per attuare confronti tra raccolte di dati.

-          Riconoscere eventi complementari, eventi incompatibili, eventi condizionati.

-          Comprendere quando e come utilizzare le diverse misure di probabilità.

 

 

-          Utilizzare diversi procedimenti logici: induzione e generalizzazione, deduzione.

-          Giustificare in modo adeguato enunciazioni, distinguendo tra affermazioni indotte dall’osservazione, intuite ed ipotizzate, argomentate e dimostrate.

-          Documentare i procedimenti scelti e applicati nella risoluzione dei problemi.

-          Valutare criticamente le diverse strategie risolutive di un problema.

  Torna

Seguici su

Abbonamento al Periodico