Prove tematiche interdisciplinari

Una nuova didattica: dalle esili catene deduttive alla più solida rete tematica. Nell’insegnamento, una matematica non più filiforme ma irrobustita dalla trama delle connessioni delle parti.

Le prove tematiche si arricchiscono di nuovi esempi. Un modo per fare matematica in forma integrata, oltre la sistemazione standard delle discipline.

Sono prove e schede di lavoro; guida ad un’attività d’aula che è di riflessione, cooperazione, ricerca, momento di un discorso che continua. Obiettivi:

  • superare l’organizzazione canonica dei discorsi disciplinari e corrispondere all’esigenza di integrazione dei saperi;
  • preparare ad una nuova articolazione della seconda prova multidisciplinare della maturità scientifica;
  • educare a saper leggere.

Ecco i temi delle proposte di lavoro per verificare, consolidare e ampliare le cose apprese:

  1. La Derivata (E. Ambrisi – P. Ventrone)
  2. Il significato geometrico di derivata (Adriana Lanza)
  3. Pendolo, orologi e fenomeni periodici ( Emilio Ambrisi)
  4. Funzioni periodiche e oscillazioni ( Adriana Lanza)
  5. Ars Combinatoria: numeri, parole, suoni, colori e idee. Calculemus! ( Emilio Ambrisi)

Le motivazioni alla base delle proposte in: E.Ambrisi- P. Ventrone, Prove tematiche per la verifica degli apprendimenti, in PdM 1-2/2019

ALTRI RIFERIMENTI:

Oltre le discipline: ancora una prova tematica

Prove tematiche di verifica degli apprendimenti

Un altro esempio di seconda prova tematica per la maturità

Caricando...