HomeEsami di Stato

Commenti da Internet – 2002

Commenti da Internet PNI Lo spirito dei 2 problemi appare contraddittorio. Mentre il primo, pur impegnativo, si adatta bene ai programmi e svilu

Commenti da Internet

PNI

Lo spirito dei 2 problemi appare contraddittorio. Mentre il primo, pur impegnativo, si adatta bene ai programmi e sviluppa al suo interno alcune tematiche caratteristiche del programma (trasformazioni, algoritmi, approssimazioni) che vanno seguite con molta attenzione, il secondo non presenta aspetti di interesse nella soluzione se non inutili complicazioni di calcolo. Senza particolari difficoltà e ben calibrate sono le domande del questionario che alternano risoluzioni di tipo sintetico applicazioni e conoscenze dei più importanti risultati dell’analisi. (da http://matematica.uni-bocconi.it/esami/commentos.pdf)

 

 

Tradizionale

I temi proposti non presentano errori o contraddizioni e questo (considerati alcuni episodi degli anni scorsi) non è elemento da trascurare.

I due problemi non sono particolarmente originali, ma neanche scontati. I calcoli non sono pesanti. I punti, in cui i problemi sono articolati, permettono allo studente di utilizzare bene alcune delle conoscenze acquisite negli ultimi anni. In particolare, per il secondo problema (che obbliga a qualche forma di ragionamento sintetico), occorrono alcune precise conoscenze di trigonometria.

Nelle domande del questionario, è da notare la comparsa di un quesito di statistica sia pure nella formulazione molto semplice del confronto tra due medie.

(da http://matematica.uni-bocconi.it/esami/commentos.pdf )

 

 

da www.studenti.it:

Inviato da: kapone83
Titolo: copia copia tanto il PNI era un casino
Data: 20/06/2002 22:25:54
il compito di mate di stamani PNI era una tragedia vedendo i risultati mi sono accorto che è andato anche peggio.Nonostante c’abbiano fatto copiare spudoratamente
Inviato da: framin
Titolo: matematica pni
Data: 20/06/2002 22:09:38
Alla faccia di tutto e di tutti, ho risolto tutto il primo problema del P.N.I. più 7 quesiti.
Per l’8 era sufficente calcolare la derivata, dopodichè fare l’inverso di questa che era semplicissimo. Poi sostituire il velore.
era molto più semplice che non invertire la funzione e poi calcolarne la derivata!
Poi le risposte al primo e all’ultimo quesito le ho trovate sul vocabolario di italiano Zingarelli(incredibile ma vero!).
Inviato da: andrea
Titolo: Re: matematica pni
Data: 20/06/2002 22:26:50
………………………..
1) provaci tu ad invertire quella c…o di funzione : è impossibile.
2) quanto ti è venuto g'(3)? 3/10?
3) e del limite per x all’inf di (3^x)/x! cosa mi dici?
Inviato da: Elena
Titolo: povero PNI
Data: 20/06/2002 21:39:14
per fortuna sono allo scientifico di ordinamento; il problema del PNI ha fatto fatica a farlo anke la prof…ma daiiii, non si può poveri!
Inviato da: kiky
Titolo: ………….no….
Data: 20/06/2002 21:48:21
non è vero…non era difficile…..io che ho 5 in mate l’ho risolto abbastanza bene…me l’aspettavo incasinatissimo ma in realtà se avesssi sudiato di più durante l’anno averi preso un bel voto alto!!!!
cmq era fattibilissimo……
Inviato da: kry
Titolo: Re: povero PNI
Data: 20/06/2002 21:46:22
> per fortuna sono allo scientifico di ordinamento;
> il problema del PNI ha fatto fatica a farlo anke la
> prof…ma daiiii, non si può poveri!

>…io l’ho risolto, e ne sono davvero soddisfatta!!!

 

 

Dal Forum di studenti.it

Ultimo punto problema n.1 di matematica PNI

partiamo dalla premessa ke il 5° punto nn è formulato bene e lascia due interpretazioni della richiesta: la prima ke è poi quella riportata da molte soluzioni (direi quasi tutte) quella di sosituire il valore x=1 all’equazione del fascio ottenendo così i due valori 0 e quello della sezione aurea; la seconda interpretazione ke è quella ke vorrei far notare si basa nel sostituire il valore x=1 al sistema iniziale ottenendo che le due equazioni iniziali y=a-x e x/y=a pertanto diventano y=a-1 e y^(-1)=a
Interpretando ora queste due equazioni come due successioni facciamo notare come per ogni a appartenente ad R nn nullo si ottiene ke y differisce dal suo inverso y^-1 di una unità
e questo potrebbe essere considerato come un risultato particolare dato ke è abbastanza curioso ke un numero differisca di un’unità dal proprio inverso. cosa mi dite?
ciao a tutti

 

IL 4 PUNTO DI MATE LS

Bene83  (Non registrato)  20/6/02 08:43 PM

Il punto 4 era risolvibile col metodo grafico intersecando la curva y=x^3 con la curva y=4-6x !
Ma è mai possibile che debbano mettere delle equazioni con metodi di risoluzione strani e forse pure assurdi per una 5 liceo? Dov’è finita la matematica, quella bella, interessante, da disegnare e non solo da calcolare così per fare?

 

Da CABRINEWS
Autore: Luigi Tommasi
“Nella lista non si è parlato delle prove di matematica date all’esame di stato e sul modo di valutarli, tranne nell’intervento di Margherita Motteran (dell’IRRE Veneto) che ha proposto delle “griglie” di valutazione delle prove.
Evidentemente la novità della commissione tutta interna ha fatto perdere ormai anche la voglia di parlare di queste cose e di come si potrebbe rendere meno autoreferenziale la valutazione.

Vi espongo lo stesso un mio dubbio sulle soluzioni del tema di matematica
del liceo scientifico PNI.

Ho visto le soluzioni messe nel sito http://www.campustore.it e quelle del sito http://matematica.uni-bocconi.it. Nel primo problema del tema di matematica per il PNI si poteva inizialmente porre x/y = a oppure y/x=a (doveva inoltre essere x+y=a).

Per i due luoghi (iperboli) non c’è problema, data la simmetria rispetto  a y=x, ma rimane il dubbio sull’ultimo punto, dove si chiedeva: “si calcoli y nel caso in cui x=1 e si colga la particolarità del risultato”.

Nelle soluzioni pubblicate nel sito del Pristem di Milano (http://matematica.uni-bocconi.it), relativamente all’ultimo punto, si tira in ballo la sezione aurea (e quindi si è posto all’inizio: x/y=a).  Gli allievi che sono partiti ponendo y/x =a (quasi tutti), non potevano però arrivare a trovare questa particolarità.

Mi chiedo quindi quale fosse la risposta che si voleva.

Luigi Tomasi
_______________________________________________

Autore: Sergio Zoccante

A me non sembra molto discutibile il punto; si chiedeva la somma e il rapporto di x e y uguali ad a: la somma e’ commutativa, il rapporto no – e questo i ragazzi dovrebbero saperlo.

Mi sembra piuttosto discutibile il fatto che i due problemi ( sempre PNI) siano di complessita’ molto diversa tra loro, e in particolare che del secondo  il punto 2  sia particolarmente banale ( vabbe’ che le equivalenze bisogna sempre saperle fare…) e il punto 3 non sia ben chiaro: sembra richiedere il calcolo numerico di arcoseno o arcotangente, argomento un po’ particolare visto che gli sviluppi in serie sono fuori programma.

Una cosa analoga (problemi moto diversi di camplessita’) era d’altra parte successa anche nella prova supplettiva dello scorso anno, ma evidentemente l’esperienza “non” insegna…

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0