HomeDidattica

I docenti autori della traccia

Maturità 2022: i docenti autori della traccia di matematica. Una riflessione sulle tracce del passato e sulle buone annate dell’insegnamento della matematica. 

Il quesito seguente è uno di quelli proposti nel tema di maturità degli indirizzi sperimentali del 2007.

“A Leonardo Eulero (1707-1783), di cui quest’anno ricorre il terzo centenario della nascita, si deve il seguente problema: «Tre gentiluomini giocano insieme: nella prima partita il primo perde, a favore degli altri due, tanto denaro quanto ne possiede ciascuno di loro. Nella successiva, il secondo gentiluomo perde a favore di ciascuno degli altri due tanto denaro quanto essi già ne possiedono. Da ultimo, nella terza partita, il primo e il secondo guadagnano ciascuno dal terzo gentiluomo tanto denaro quanto ne avevano prima. A questo punto smettono e trovano che ciascuno ha la stessa somma, cioè 24 luigi. Si domanda con quanto denaro ciascuno si sedette a giocare»”.

Il problema, non banale, è particolarmente adatto per saggiare le capacità di lettura e di  matematizzazione possedute dal candidato. Insieme ad altri problemi analoghi, di pari valore didattico, si trova presentato e discusso in George Polya, La scoperta matematica, vol. I, Feltrinelli, 1971. Una soluzione e un commento si trovano in Michelangelo di Stasio [VEDI].

La scuola, con il tema di maturità scientifica, partecipava così alle celebrazioni del grande Eulero!

Un modo per avvicinare la matematica alla sua storia e alla cultura, sperimentato anche per altre ricorrenze, ad esempio: Bruno de Finetti (2006) e Galileo Galilei (2009).

Sulle tracce del 2007, come degli altri anni passati in cui la prova è stata di sola matematica, vale decisamente la pena di sollecitare una riflessione da parte dei docenti che quest’anno saranno gli autori della traccia nel loro liceo. Una riflessione che riguardi sia la scelta delle formulazioni sia il dosaggio della varietà degli argomenti sia ancora la loro corrispondenza agli attuali quadri di riferimento. Una riflessione che in definitiva è stata già avviata su queste pagine web attraverso vari interventi. Ad esempio di Adriana Lanza con un focus efficacissimo sui luoghi geometrici la cui determinazione è spesso presente nelle tracce. Anche l’articolo Leopardi spiega le longitudini parte da un quesito del tema del 2007 che impegna il candidato a spiegare l’introduzione di un sistema di coordinate terrestri.

Ulteriori considerazioni sui temi di maturità del 2007 si trovano nell’articolo: Il 2007: un buon anno per la matematica che si segnala al lettore interessato, quale resoconto del dibattito sull’insegnamento della matematica e la prova scritta di matematica degli esami di Stato.

 

Autore

  • Laureato in matematica, docente e preside e, per quasi un quarto di secolo, ispettore ministeriale. Responsabile, per il settore della matematica e della fisica, della Struttura Tecnica del Ministero dell'Istruzione. Segretario, Vice-Presidente e Presidente Nazionale della Mathesis dal 1980 in poi e dal 2009 al 2019, direttore del Periodico di Matematiche.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0