HomeScuola Secondaria di Secondo Grado

La riforma nella scuola media e l’orario di cattedra

La riforma nella scuola media e l'orario di cattedra ( Un quesito del prof. Mario Roperto di Lametia Terme ) Con la riforma Moratti il numero di ore

La riforma nella scuola media e l’orario di cattedra

( Un quesito del prof. Mario Roperto di Lametia Terme )

Con la riforma Moratti il numero di ore di qualsiasi disciplina varia tra un minimo e un massimo con un valore intermedio che ne è la media aritmetica. Ciascuna scuola può scegliere come crede, vincolata semplicemente dal fatto che la somma delle ore di tutte le discipline, per la quota obbligatoria, deve essere 891, cioè 27 ore settimanali per 33 settimane e che in ogni disciplina non si può andare nè sotto il minimo, nè sopra il massimo, come previsto dalla legge.

Per Matematica e Scienze il minimo previsto è di 206 ore.Ora spalmando le 206 ore sulle 33 settimane, ne consegue  che ogni docente di Matematica deve svolgere per 25 settimane 6 ore e per le rimanenti 8 settimane 7ore di lezione. Ma durante queste 8 settimane in cui nella prima classe svolge 7 ore il docente è tenuto a svolgere anche 6 ore di lezione in seconda e 6 ore  nella terza classe. Complessivamente perciò, in queste 8 settimane il docente di Matematica svolge 19 ore e non 18 come prevede il contratto.

Il quesito che ti pongo è il seguente:”Da chi deve essere retribuita e soprattutto come deve essere retribuita questa 19ma ora? Come ora aggiuntiva d’insegnamento in eccedenza all’orario d’obbligo e fino ad un massimo di 24 ore (anche se per il tempo limitato di 8 settimane) o come ora eccedente e quindi retribuita dalla scuola con i fondi delle supplenze brevi?”

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0