HomeDidattica

Sul problema di Chisini del 1922

Variazioni delle ipotesi, formulazioni alternative, soluzioni e considerazioni didattiche: il problema di Chisini  del 1922.

Due persone hanno occasione di percorrere tutte le mattine un medesimo tratto di strada, l’una a piedi e l’altra in bicicletta. Ogni quanti giorni accadrà loro di incontrarsi? Si dia forma matematica al problema, fissando le ipotesi da cui dipende la soluzione.

La traccia risale a Oscar Chisini. Fu pubblicata un secolo fa, nel 1922, ed è stata ripresa qualche settimana fa su Matmedia in una nota dal titolo “Un problema da maturità” nell’accezione di problema che richiede maturità per essere affrontato. Infatti, la richiesta è molto più generale. Non si riferisce ad un problema dato nel modo solito. La richiesta è di costruirlo il problema, dando forma matematica ad una situazione che è tanto possibile quanto reale.

La traccia di Chisini è presente nell’articolo citato insieme alla soluzione pubblicata nel n. 5/1922 del Periodico di Matematiche e alla proposta di formulazione che fissa così le ipotesi:

La lunghezza del percorso AB è 2,5 km. Le due persone X e Y lo percorrono l’una partendo da A l’altra da B regolarmente tutti i giorni in orari compresi fra le 15 e le 17 p.m.. X percorre AB in 25 minuti, Y percorre BA in 10 minuti. Qual è la probabilità che s’incontrino?

Nella presente nota, l’autrice sviluppa le sue considerazioni sul problema di Chisini articolandole nei seguenti punti:

 

Autore

  • Laureata in matematica, all'Università “La Sapienza” di Roma. Vincitrice di concorso a cattedra per la classe matematica e fisica, ha  insegnato a Roma nel liceo scientifico “Cavour” e ha collaborato con la S.S.I.S del Lazio in qualità di insegnante accogliente per i tirocinanti. In pensione dal 2009, ha partecipato al progetto del MIUR “La prova scritta di Matematica degli esami di Stato nei Licei Scientifici: contenuti e valutazione”. Collabora alle attività di formazione della Mathesis.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0