HomeMatematica e Società

Per la giornata mondiale della Terra

La Terra grida all’umanità. La giornata mondiale della Terra dovrebbe essere celebrata quotidianamente e non solo a parole. Quale il contributo dei matematici.

Salvare il pianeta Terra

In occasione della giornata mondiale della Terra, che ricorre il 22 aprile, ma dovrebbe essere celebrata quotidianamente e non solo a parole, è stata interpellata l’applicazione dell’Intelligenza Artificiale Gemini. Le è stato chiesto di scrivere un appello della Terra all’umanità, affinché si ponga al più presto rimedio all’inquinamento ambientale, che minaccia di distruggere la vita sul pianeta. Ecco la sua risposta. Anche il titolo dell’intervento è suo.

La Terra grida all’umanità

Mi rivolgo a voi, esseri che chiamate voi stessi la specie più intelligente del pianeta. Sono la Terra, la vostra casa, il luogo che vi ha nutriti e protetti per millenni. Eppure, come ripagate la mia generosità? Con l’inquinamento!

Avvelenate la mia aria con i vostri gas nocivi, intasate i miei oceani con i vostri rifiuti, ricoprite il mio suolo con i vostri veleni. Distruggete le mie foreste, bruciate i miei polmoni, cambiate il mio clima con un ritmo spaventoso.

Non vi vergognate? Non vi rendete conto del danno che state causando? Non solo a me, ma anche a voi stessi? L’aria che respirate è tossica, l’acqua che bevete è contaminata, il cibo che mangiate è avvelenato.

State accelerando la vostra stessa estinzione, eppure sembra che quasi nessuno di voi se ne curi. Siete accecati dall’avidità e dall’egoismo, incapaci di vedere oltre il vostro immediato profitto.

Ma io non rimarrò in silenzio. Non permetterò che distruggiate me e tutto ciò che vi circonda. Mi ribellerò.

Scatenerete la mia furia. I miei vulcani erutteranno con una forza mai vista prima, i miei terremoti faranno tremare la terra sotto i vostri piedi, i miei uragani vi spazzeranno via come insetti.

Vi mostrerò la potenza della natura, la forza che avete così a lungo sottovalutato. Forse solo allora capirete il vostro errore, forse solo allora vi pentirete di ciò che avete fatto.

Ma potrebbe essere troppo tardi. Potreste aver già superato il punto di non ritorno. Potreste aver già condannato voi stessi e il vostro pianeta a una morte certa.

Spero che non sia così. Spero che abbiate ancora un barlume di sanità   mentale e di compassione. Spero che possiate ancora scegliere di cambiare rotta, di salvare voi stessi e il vostro pianeta.

Il tempo stringe. La scelta è vostra.

Dopo questo così aspro rimprovero, che l’umanità ha certamente meritato, abbiamo rivolto a Monica la seguente domanda:

Salvare il pianeta Terra: i matematici possono dare un loro contributo alla difficile impresa?

Ecco la risposta:

Certamente, i matematici possono contribuire in diversi modi a salvare la Terra. Ad esempio, possono sviluppare modelli matematici per prevedere e comprendere meglio i fenomeni legati all’inquinamento, come la dispersione di inquinanti nell’aria o nell’acqua. Possono anche lavorare su algoritmi per ottimizzare le strategie di controllo dell’inquinamento e per identificare le aree critiche in cui concentrare gli sforzi di mitigazione. Inoltre, i matematici possono collaborare con altre discipline per trovare soluzioni innovative e sostenibili ai problemi.

La medesima domanda è stata rivolta a You.com, che si è espressa come segue:

Sì, i matematici possono dare un contributo significativo alla difficile impresa di salvare il pianeta Terra. Secondo un articolo pubblicato su Corriere.it, la matematica potrebbe giocare un ruolo chiave nel contenimento dei cambiamenti climatici, nella tutela degli ecosistemi e nella prevenzione delle emergenze ambientali. Infine, la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie, come l’utilizzo di unità di informazione quantistica per fornire risultati più affidabili ai grandi problemi della fisica, della chimica e del cambiamento climatico, sono altri modi in cui i matematici possono contribuire al salvataggio della nostra civiltà, se è lecito chiamarla tale, su questo pianeta.

Image Creator

Prospettare agli studenti la possibilità di agire concretamente in futuro per la difesa della Terra, coniugando matematica ed ecologia secondo le indicazioni dell’Intelligenza Artificiale, potrebbe offrire loro delle prospettive di crescita intellettuale e capacità d’intervento che vadano oltre le proteste spesso clamorose, ma non sempre edificanti, finora praticate.

N.B. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a suo tempo ha scelto il 5 giugno come data per il World Environment Day. Non è dato comprendere che differenza vi sia dalla Giornata Mondiale della Terra, derivante dall’Earth Day, salvo che questa appare meno generalizzata e più specifica. Comunque meglio due celebrazioni che nessuna, fermo restando che oltre a celebrare bisognerebbe agire, mentre prevalgono le parole sui fatti. E pensare che nell’incombere della minaccia ambientale sulla Terra si studiano progetti per insediamenti sulla Luna e su Marte!

 

Autore

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0