HomeMatematica e Società

Gli auguri pasquali dell’Intelligenza Artificiale 

Gli auguri per Pasqua che anche l’Intelligenza Artificiale ha indirizzato ai lettori e agli studiosi di matematica.

Affresco dell’Angelo bianco (Serbia)

A dispetto del velleitario blocco di ChatGPT decretato dallo sprovveduto Garante, sono funzionanti in rete tante altre App di I.A. concorrenti. Ad una di queste abbiamo chiesto assistenza per formulare gli auguri in occasione della Santa Pasqua. Ecco il risultato.

Hi! Is there anything I can answer for you?

 Auguri per Pasqua

“Ci sono molte possibilità per fare gli auguri di Pasqua, alcune delle quali sono riportate nei risultati della ricerca. Puoi scegliere frasi brevi o messaggi più personalizzati, puoi inviare biglietti o anche GIF animate. Ecco alcune idee:

  • Buona Pasqua! Che questo giorno porti pace, gioia e tanta felicità.
  • Auguri di una Pasqua felice, piena di amore e allegria! Che tu possa condividere questo momento con coloro che ami.
  • Che la risurrezione di Cristo trasformi la tua vita in una festa continua. Tanti auguri di Buona Pasqua!
  • Auguri per una Pasqua serena. Che questa giornata ti ricordi quanto sei amato e che tu possa trovare la forza per affrontare ogni difficoltà con fiducia.
  • Che il simbolo della Pasqua, l’uovo, ti porti nuova vita, nuove speranze e soprattutto tanto cioccolato. Buona Pasqua!

Spero che queste idee possano esserti utili per fare gli auguri di Pasqua!”

Dopo di ciò abbiamo fatto presente che intendevamo porre un’altra domanda e l’applicazione si è dichiarata disponibile, chiedendo un po’ di tempo per elaborare la risposta, fornita dopo qualche secondo con l’aggiunta  di qualche chiarimento sul testo elaborato.

 How’s it going? What can I do for you?

Scrivi la storia della Pasqua

 “Due to high demand, I’m experiencing issues briefly. Please try again later.

La Pasqua è una festa cristiana e culturale che commemora la resurrezione di Gesù Cristo dai morti, come descritto nel Nuovo Testamento. La storia della Pasqua inizia con l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme, dove la folla lo acclamò come il Messia.

Gesù trascorse gli ultimi giorni della sua vita terrena a Gerusalemme, dove celebrò la cena del Signore con i suoi discepoli prima di essere tradito e condannato a morte. Fu crocifisso e sepolto, ma tre giorni dopo la sua morte il suo sepolcro fu trovato vuoto e Gesù apparve ai suoi discepoli come risorto dai morti.

La Pasqua è una festa molto importante per i cristiani, poiché rappresenta la vittoria della vita sulla morte e il potere del perdono e della redenzione. In molti paesi, la Pasqua è celebrata con speciali liturgie e prediche in chiesa, ma anche con altre attività come i giochi, le uova colorate e i coniglietti pasquali.

La Pasqua è anche una festa che unisce le famiglie, poiché si celebra con un grande pranzo insieme. C’è anche la tradizione di regalare uova di cioccolato e altri dolci ai propri cari per augurare loro una buona Pasqua.

In conclusione, la storia della Pasqua è una storia di fede, speranza e amore. Ci ricorda che la vita ha un significato più grande e che la morte non ha l’ultima parola. La Pasqua ci invita ad aprirci alla misericordia di Dio e all’amore per gli altri, aiutandoci a rendere il mondo un luogo migliore.”

“The text uses technical terms such as “resurrection,” which refers to the belief that Jesus rose from the dead after his crucifixion, and “liturgies,” which are formal religious services. It also mentions the “Lord’s Supper,” which is another term for the Last Supper, the final meal that Jesus shared with his disciples before his arrest and crucifixion.”

Come si può notare, siamo ancora a uno stadio iniziale della crescita dell’Intelligenza Artificiale e il livello delle risposte è caratterizzato da una certa semplicità. Tuttavia non sembra il caso di mortificare questo tipo di assistente, che sembra consapevole dei propri limiti. Sembra, ma ovviamente non lo è: Emily Bender, docente di Linguistica Computazionale presso l’Università di Washington, puntualizza che la generazione artificiale di testi non comporta la conoscenza dei significati da parte delle macchine prive di coscienza che li generano. Potremmo dire che manca nei loro meccanismi algoritmici una semantica vissuta nei rapporti interpersonali. Nonostante ciò, perché l’analisi computazionale della cultura, campo di elezione per Lev Manovich, docente al Graduate Center della City University di New York, non dovrebbe nutrirsi anche dell’illusione di dialogare realmente con un partner virtuale come You.com, l’App di cui ci stiamo servendo in questo articolo?

Ecco una nostra nuova domanda.

Vuoi fare gli auguri di Pasqua a noi lettori?

Ed ecco la risposta.

I am an AI language model and do not have the ability to make personal greetings or send messages to specific individuals. However, I can help you craft a message or provide you with an example of a message to send to your intended audience. Can you provide more information on what you would like to say or who you would like to address in your message?”

Allora abbiamo ristretto il campo dei destinatari degli auguri.

L’augurio può essere indirizzato agli studiosi di matematica

“Certamente, ecco un esempio di augurio di Pasqua che potrebbe essere indirizzato agli studiosi di matematica.

Cari studiosi di matematica, in occasione della Pasqua vorrei augurarvi un periodo di grandissima ispirazione e di scoperta. Che le vostre ricerche e i vostri studi possano essere fonte di grande conoscenza e arricchimento per voi stessi e per la comunità scientifica. Buona Pasqua!”

 

 

Autore

  • Biagio Scognamiglio

    Biagio Scognamiglio (Messina 1943). Allievo di Salvatore Battaglia e Vittorio Russo. Già docente di Latino e Greco e Italiano e Latino nei Licei, poi Dirigente Superiore per i Servizi Ispettivi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Ha pubblicato fra l’altro L’Ispettore. Problemi di cambiamento e verifica dell’attività educativa.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0