I concorsi a cattedre di matematica

HomeSlider

I concorsi a cattedre di matematica

Nodi concettuali, epistemologici, linguistici e didattici dell’insegnamento e dell’apprendimento della matematica e, per A-47, figure emergenti della

Nodi concettuali, epistemologici, linguistici e didattici dell’insegnamento e dell’apprendimento della matematica e, per A-47, figure emergenti della matematica applicata tra gli argomenti che i candidati ai concorsi a cattedre devono studiare.

Le procedure concorsuali per accedere a posti d’insegnante: esaurite le fasi preparatorie si attendono le date delle prove.

Per i candidati prepararsi alla prova significa studiare. In particolare, conoscere i programmi ufficiali pubblicati dal MI per le classi A 26, A 27, A 28 e A 47.

Occorre, ovviamente conoscerli in tutte le loro parti. Tra queste il tema  Didattica della matematica che è comune a tutte le classi di concorso. Prescrive di studiare e dunque di conoscere:

Nodi concettuali, epistemologici, linguistici e didattici dell’insegnamento e dell’apprendimento della matematica.

Cosa sono? E soprattutto quali sono? Ci sono documenti normativi che ne parlano o li elencano? C’è una letteratura di riferimento?

Sono gli interrogativi che molti candidati si stanno ponendo. In più per i candidati per la classe A-47 c’è da scogliere il nodo dei

Riferimenti storici

Le figure principali emergenti dalla storia della matematica applicata, viste nell’ambito della civiltà e della società nella quale sono vissute.

Anche in questo caso c’è poca chiarezza, una “novità”non sostenuta da una convalidata letteratura.

Si veda:

 

 

 

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0