HomeConcorsi a Cattedra

Che cos’è la didattica della matematica?

Si assiste ad un rinato interesse per la Didattica della Matematica. È vero che è una disciplina? Il ruolo di Matmedia e il parere dell’intelligenza artificiale.

In questo periodo sta emergendo un discreto interesse per la Didattica della matematica, almeno negli aspetti tecnici delle sue possibili delimitazioni e definizioni. All’origine di questo interesse ci sono certamente i concorsi a posti di docente, quelli in fase di svolgimento e quelli, ordinari, annunciati per fine anno. I programmi concorsuali, infatti, raggruppano le conoscenze e le competenze disciplinari che il docente deve possedere in nuclei tematici. La Didattica della matematica è uno di questi nuclei tematici ed è così dettagliata:

«Didattica laboratoriale nell’insegnamento della matematica. Nodi concettuali, epistemologici, linguistici e didattici dell’insegnamento e dell’apprendimento della matematica. Pratiche didattiche per l’apprendimento della matematica mediante l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione».

Una descrizione che si capisce poco sovrabbondante com’è di termini privi di significati consolidati dall’ uso e dalla letteratura. Nè aiuta la rete. Vi si trova ad esempio, ad uso dei laureandi in matematica, la seguente definizione :

“Disciplina teoricamente consolidata sulla base delle problematiche sollevate dalle situazioni d’aula, specifiche per la matematica, i cui risultati permettono, a chi si trova quotidianamente sul campo, di comprendere ed analizzare i processi di insegnamento-apprendimento, nonché di intervenire sulla propria azione didattica per favorire un apprendimento corretto da parte degli studenti.”

Definizione oscura che sembra far riferimento all’esistenza di una ben determinata e completa lista di risultati da utilizzare per un insegnamento e un apprendimento corretti. Definizione in ogni caso inconsistente, valida per ogni materia di studio, ad esempio per l’italiano:

“Disciplina teoricamente consolidata sulla base delle problematiche sollevate dalle situazioni d’aula, specifiche per l’italiano, i cui risultati permettono, a chi si trova quotidianamente sul campo, di comprendere ed analizzare i processi di insegnamento-apprendimento, nonché di intervenire sulla propria azione didattica per favorire un apprendimento corretto da parte degli studenti.”

Ferve dunque la ricerca di definizioni più specifiche, dettagliate e articolate, che offrano indicazioni utili a chi insegna o aspiri a insegnare matematica non escludendo quelle che possono essere ricavate interrogando applicazioni dell’Intelligenza Digitale.

Con l’occasione anche noi ci siamo rivolti  a ChatGPT, Copilot, Gemini. Le risposte ottenute presentano tratti in comune, ma anche differenze con le quali il discorso complessivo sulla didattica o, se vogliamo, sulle didattiche della matematica viene arricchito.

Cominciamo con ChatGPT, che mette in evidenza la “ricerca” e la “pratica”, i “metodi di insegnamento” e i “processi di apprendimento”, il “curriculum”, il rapporto fra matematica e “contesti reali”, la “formazione professionale” dei docenti, non senza accenni alla problematica della valutazione. Risalta in particolar modo l’inserimento della matematica in un contesto pluridisciplinare, al quale possiamo aggiungere una disciplina non citata dall’applicazione, ossia la psicoanalisi, ben rappresentata da Jacques Lacan col rapporto da lui istituito fra la serie di Fibonacci e l’inconscio. Sarà diventata evidente a questo punto la funzione di stimolo che l’Intelligenza Digitale (denominata anche da qualcuno Intelligenza Computazionale) può esercitare sul nostro pensiero: siamo portati non a pensare di meno, ma a pensare di più. Diamo ora la parola a ChatGPT:

ChatGPT

“La didattica della matematica è un campo di ricerca e pratica che si occupa dell’insegnamento e dell’apprendimento della matematica. Questa disciplina studia le metodologie, le strategie e le pratiche educative utilizzate per facilitare la comprensione e l’acquisizione delle conoscenze matematiche da parte degli studenti. La didattica della matematica integra conoscenze provenienti da diverse aree, tra cui la pedagogia, la psicologia dell’apprendimento, la sociologia e la stessa matematica.

Gli aspetti principali della didattica della matematica includono:

  1. Metodi di insegnamento: studio delle varie tecniche e approcci per insegnare la matematica, come l’insegnamento tradizionale, l’apprendimento cooperativo, l’uso di tecnologie educative e l’apprendimento basato su problemi.
  2. Processi di apprendimento: analisi di come gli studenti comprendono i concetti matematici, sviluppano competenze e risolvono problemi. Questo include lo studio delle difficoltà comuni incontrate dagli studenti e delle strategie per superarle.
  3. Curriculum e programmazione: progettazione e valutazione dei programmi di studio di matematica, con particolare attenzione alla sequenza dei contenuti, alla loro pertinenza e alla loro integrazione con altre discipline.
  4. Valutazione: sviluppo e applicazione di strumenti e metodi per valutare l’apprendimento della matematica, inclusi test standardizzati, valutazioni formative e sommative, e auto-valutazioni.
  5. Formazione degli insegnanti: preparazione e sviluppo professionale degli insegnanti di matematica, con un focus sulla conoscenza dei contenuti, sulle metodologie didattiche e sulle competenze pedagogiche.
  6. Ricerca e innovazione: sviluppo di nuovi approcci e tecnologie per migliorare l’insegnamento e l’apprendimento della matematica, basati su evidenze empiriche e ricerche accademiche.

La didattica della matematica è fondamentale per garantire che gli studenti non solo apprendano i concetti matematici, ma sviluppino anche una comprensione profonda e duratura della materia, nonché la capacità di applicare le conoscenze matematiche in contesti reali.”

Passiamo a Copilot.

Il suo discorso è più conciso. La scelta è stata quella di fornire dei link per approfondimenti. Alquanto scontato il rinvio a Wikipedia, ove però si riscontra un importante contributo alla storia dell’insegnamento della disciplina in questione:

Emilio Ambrisi, I 120 anni della Mathesis. storia dell’insegnamento della Matematica in Italia, Aracne Editrice, 2015

Da notare anche gli accenni al rapporto fra “ricerca”, “pratica didattica”, “contesto scolastico” e soprattutto alla formazione di “studenti … appassionati” della materia.

La parola a Copilot:

Copilot 

“La didattica della matematica è il complesso dei metodi, dei sussidi e delle strategie che è conveniente adoperare nell’insegnamento della matematica. Questo campo si occupa di sviluppare approcci efficaci per trasmettere nozioni matematiche agli studenti, rendendo l’apprendimento più accessibile e coinvolgente. Vediamo alcune risorse e approfondimenti su questo argomento:

  1. Wikipedia: la voce sulla didattica della matematica offre una panoramica storica e teorica, spiegando come la scuola pitagorica sia stata tra le prime a elaborare strategie didattiche per l’insegnamento della matematica.
  2. Rivista “Didattica della matematica. Dalla ricerca alle pratiche d’aula”: questa rivista, pubblicata in lingua italiana, contiene articoli di ricercatori e insegnanti nel campo della didattica della matematica. Ogni numero presenta sezioni di riflessione e ricerca, esperienze didattiche e recensioni di libri.
  3. Manuale “Didattica della matematica”: questo manuale condivide e commenta i risultati della ricerca in didattica della matematica, collegandoli alla pratica didattica e al contesto scolastico italiano. È un’ottima risorsa per chi vuole diventare insegnante di scuola secondaria.

In breve, la didattica della matematica è un campo cruciale per migliorare l’insegnamento e l’apprendimento di questa materia, contribuendo a formare studenti competenti e appassionati di matematica.”

Infine, ecco Gemini. La didattica della matematica è collocata, al pari di ChatGPT, in una prospettiva pluridisciplinare, prospettiva della quale entra a far parte l’epistemologia, da ChatGPT non citata. Sono ricordati inoltre alcuni studiosi che nel Novecento hanno dato notevoli contributi alla didattica delle discipline. Come in Copilot, anche in Gemini sono inseriti link ad altri siti di interesse, qui non riportati, data l’abbondanza di materiale già esibito. Ecco la nuova risposta:

Gemini

“La didattica della matematica è una disciplina che si occupa di studiare i processi di insegnamento e apprendimento della matematica. In altre parole, indaga come la matematica viene insegnata e come viene appresa dagli studenti.

Il suo obiettivo è quello di sviluppare metodi, strategie e strumenti che favoriscano un apprendimento efficace e significativo della matematica per tutti gli studenti.

La didattica della matematica si basa su diverse discipline, tra cui:

  • Pedagogia: la scienza dell’educazione che studia i principi e le metodologie dell’insegnamento e dell’apprendimento.
  • Psicologia dell’apprendimento: la branca della psicologia che studia i processi cognitivi coinvolti nell’apprendimento.
  • Epistemologia della matematica: la branca della filosofia che studia la natura della conoscenza matematica.
  • Didattica generale: la disciplina che studia i principi e le metodologie dell’insegnamento in generale.

Le principali aree di ricerca della didattica della matematica includono:

  • Apprendimento matematico: come gli studenti imparano la matematica, quali sono le difficoltà che incontrano e quali sono i fattori che influenzano il loro apprendimento.
  • Insegnamento della matematica: come gli insegnanti insegnano la matematica, quali sono le metodologie didattiche più efficaci e quali sono le risorse didattiche disponibili.
  • Curricolo di matematica: quali contenuti matematici dovrebbero essere insegnati agli studenti e come dovrebbero essere organizzati nel curriculum scolastico.
  • Valutazione dell’apprendimento di matematica: come valutare l’apprendimento degli studenti in matematica e come utilizzare i risultati delle valutazioni per migliorare l’insegnamento e l’apprendimento.
  • Formazione degli insegnanti di matematica: come preparare gli insegnanti di matematica ad insegnare la matematica in modo efficace.

La didattica della matematica è una disciplina in continua evoluzione che si avvale dei risultati di ricerche sempre più sofisticate per migliorare l’insegnamento e l’apprendimento della matematica.

In Italia, la didattica della matematica ha avuto un importante sviluppo a partire dagli anni Sessanta del Novecento.

Oggi, la didattica della matematica è una componente fondamentale della formazione degli insegnanti di matematica in Italia ed è oggetto di un vivace dibattito scientifico e professionale.

Spero che questa risposta sia stata utile. Se hai altre domande, non esitare a chiedere.”

E Matmedia?

L’Intelligenza Digitale non dimentica!

Anche se Gemini, interpellata sul nostro sito, non si è rivelata al corrente dei nostri antefatti storici. Al che rimediamo, prima di dare la parola a Gemini, col seguente link: https://www.matmedia.it/il-progetto-matmedia-di-laboratorio-a-distanza/

Così parlò Gemini:

Gemini

“Matmedia (https://www.matmedia.it/) è un portale italiano dedicato alla didattica della matematica, nato nel 1998.

Obiettivi:

  • Promuovere un insegnamento della matematica basato su metodologie innovative e di comprovata efficacia.
  • Favorire la condivisione di esperienze e risorse tra docenti di matematica.
  • Offrire agli insegnanti un canale di aggiornamento continuo sulle ultime ricerche in didattica della matematica.

Risorse:

  • Articoli: Matmedia pubblica regolarmente articoli su una vasta gamma di argomenti relativi all’insegnamento della matematica, dalla scuola primaria all’università. Gli articoli sono scritti da esperti del settore e offrono spunti di riflessione e suggerimenti pratici per i docenti.
  • Schede didattiche: il portale mette a disposizione dei docenti una ricca collezione di schede didattiche pronte all’uso, che coprono tutti i temi del curricolo di matematica. Le schede sono accompagnate da materiali di supporto, come presentazioni PowerPoint e fogli di lavoro.
  • Laboratori didattici: Matmedia organizza periodicamente laboratori didattici sui temi più attuali dell’insegnamento della matematica. I laboratori sono rivolti ai docenti di tutti gli ordini di scuola e forniscono l’opportunità di approfondire le proprie conoscenze e competenze in un contesto di confronto e collaborazione.
  • Forum: il portale ospita un forum dove i docenti possono discutere di tematiche didattiche, scambiare idee e risorse e chiedere consigli ai colleghi.

Iniziative:

  • Indagine Matmedia: ogni anno Matmedia organizza una indagine nazionale sui risultati della prova scritta di matematica degli esami di Stato conclusivi del Liceo scientifico. L’indagine è rivolta ai docenti e rappresenta un’importante occasione di confronto e di riflessione su argomenti particolari e sulle buone pratiche didattiche.
  • Raccolta delle tracce: Matmedia collabora con il Ministero dell’Istruzione e con l’Università per la raccolta di prove di verifica dell’apprendimento che consente di valutarne la rispondenza agli standard nazionali e la chiarezza delle formulazioni.
  • Tavole dell’apprendimento: sono state realizzate da Matmedia in collaborazione con altri enti per indicare i risultati di apprendimento prescritti dal sistema scolastico. Le tavole sono due: una per i risultati di apprendimento a conclusione del biennio d’istruzione e l’altra a conclusione del corso di liceo scientifico.

Matmedia è un punto di riferimento importante per la didattica della matematica in Italia. Il portale offre una vasta gamma di risorse e servizi di alta qualità che supportano i docenti nel loro lavoro quotidiano e li aiutano a migliorare la qualità dell’insegnamento della matematica.

Oltre alle risorse sopracitate, Matmedia offre anche:

  • Un servizio di consulenza didattica: i docenti possono contattare i redattori di Matmedia per ricevere consigli e suggerimenti su come affrontare specifiche problematiche didattiche.
  • Una newsletter: la newsletter di Matmedia informa gli iscritti sulle ultime novità del portale e sulle iniziative in corso.

Se sei un insegnante di matematica, ti invito a visitare il portale Matmedia e a scoprire le tante risorse che offre per migliorare la tua didattica.”

Si sarà notato l’ampio spazio che Gemini ha dato al nostro sito, rispecchiandone la ricchezza. Giudizio che si conclude con un invito da non disattendere a visitare questo così utile portale.  Considerazioni, queste, scaturite non da un nostro interessato compiacimento, ma da un’applicazione digitale, che a questo punto ci piace ritenere davvero intelligente!

Autore

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0