HomeEnciclopedia Matematica

Radici approssimate di un’equazione

Riflessioni didattiche sui metodi per calcolare le radici approssimate di un’equazione. I metodi di bisezione, delle tangenti, delle corde.

Oggigiorno, nell’era del calcolo automatico, trovare le radici approssimate di un’equazione è un’azione semplice. Ma così non era quando non esisteva il computer.

Come facevano allora i matematici a risolvere la questione?

Ebbene, i matematici hanno inventato dei metodi idonei allo scopo. Al giorno d’oggi questi metodi, a parte la loro utilizzazione nella programmazione di software capaci di trovare per l’appunto soluzioni approssimate, possono essere considerati veri e propri reperti storici.

Ma la loro valenza didattica rimane ancora intatta. Ed è per questa ragione che su questi metodi l’autore si sofferma in questo contributo, descrivendo tre metodi: metodo di bisezione, metodo delle tangenti, metodo delle corde.

Leggi l’articolo

Autore

  • Antonino Giambò

    Laureato in matematica presso l'Università di Messina. Ha insegnato matematica e fisica nei licei. Dal 1985 Dirigente superiore per i servizi ispettivi del MPI è stato responsabile della Struttura Tecnica Esami di Stato per il settore matematico e fisico. Ha tenuto corsi all'università e conferenze in numerosi convegni. È autore di saggi e libri di testo.

    Visualizza tutti gli articoli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0