HomeEsami di StatoSeconda prova

Cent’anni di maturità scientifica

Cent’anni dalla prima maturità scientifica e altrettanti dalle prime prove scritte di matematica assegnate. Le soluzioni di Antonino Giambò.

Dopo il centenario della Riforma Gentile già ricordato lo scorso anno, quest’anno è la volta del centenario dei  primi esami della maturità introdotta dalla Riforma.  Si svolsero anche in alcuni dei 37 Regi Licei scientifici nati con l’art. 60 del R.D. 6 maggio 1923, n. 1054 e istituiti con il R.D. 9 settembre 1923, n. 1915 nei comuni capoluoghi delle province di:

Arezzo, Avellino, Benevento, Bologna, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Caserta, Catania, Chieti, Como, Ferrara, Firenze, Forlì, Genova, Lecce, Livorno, Macerata, Mantova, Milano, Modena, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma, Rovigo, Sassari, Siracusa, Torino, Trapani, Udine, Venezia e Verona.

La Riforma (art. 70) stabiliva che l’anno scolastico cominciava il 16 ottobre e si chiudeva il 30 giugno. Nel mese di luglio 1924, in quegli istituti dove già erano funzionanti classi di liceo moderno e di sezione fisico-matematica del Regio Istituto Tecnico e che avevano assunto la nuova denominazione di Liceo scientifico si svolsero i primi esami di maturità scientifica.

Sono del 1924 dunque i primi testi delle prove scritte di matematica della maturità scientifica.

Due circonferenze di raggi R ed r (R > r) sono tangenti internamente. Trovare sopra la tangente comune un punto tale che le tangenti condotte per esso alle due circonferenze formino un angolo dato γ . A quale condizione deve essere sottoposto γ affinché il problema sia possibile? Si osservi che la differenza degli angoli che la tangente comune forma con le congiungenti il punto che si cerca coi centri dei circoli, eguaglia la metà di γ . [Vedi la soluzione di Antonino Giambò]

Quello che segue è il testo del problema assegnato nella sessione autunnale (settembre 1924)

Un rettangolo, ruotando successivamente di un giro completo intorno alla sua base ed alla sua altezza genera due cilindri, la somma dei volumi dei quali é tripla del volume della sfera di raggio a. Sapendo che 2 p è il perimetro del rettangolo, calcolare la base e l’altezza del rettangolo. [Si veda la soluzione di Antonino Giambò]

Va osservato che il Liceo Scientifico istituito dalla Riforma Gentile in sostituzione del liceo moderno e della sezione fisico-matematica era quadriennale. Quelle prime classi del 1923 completarono il loro corso di studi con l’anno scolastico 1926-27; ecco il testo del problema della sessione estiva:

«Discutere i risultati… Il candidato ha facoltà di esaminare la questione…». Espressioni efficacissime e significative di un insegnamento matematico che non doveva essere informativo ma formativo, ma che divennero così abitudinarie da non corrispondere più ai loro fini e degenerare nella deprecata “discussione del trinomio”. È per certi versi il rischio di una via dell’abitudine che pare si stia nuovamente imboccando: assegnare lo studio di funzioni fche per k uguale a… e k uguale a … ecc..

Scuola Italiana “Marconi” di New York

Un’ultima curiosità da soddisfare è legata alla durata del corso di studi: nelle scuole italiane all’estero il Liceo scientifico rimase quadriennale fino al Riordino dell’istruzione di secondo grado del 2010. Questo è stato il motivo per il quale la prova scritta di matematica degli esami di Stato è stata assegnata fino al 2014 con solo otto quesiti (e non dieci) e in una forma semplificata riconducibile al corso di ordinamento vigente in Italia.

Infine, non si può fare a meno di ricordare l’art.94 della Riforma del 1923: «Sarà ogni anno pubblicato nel Bollettino ufficiale del Ministero l’elenco degli Istituti, i quali negli esami dei propri alunni, abbiano dato migliori risultati». Altro che Invalsi! Allora però era possibile: che fiducia nella Scuola e nei Docenti! Che Amministrazione!

Autore

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0