HomeDocenti

Bruno Rizzi nella storia della Mathesis

La figura di Bruno Rizzi nella storia della Mathesis, dal 1971 alla prematura scomparsa il 6 ottobre 1995.

Bruno Rizzi (1935-1995)

«Un’alba triste, anzi, tremenda; non nell’attesa, nella sorpresa. […] È l’alba del 6 ottobre, lascia la vita dei terreni Bruno Rizzi. Il giorno di S. Bruno, una ricorrenza. Il 6, il primo dei perfetti, simbolo evangelico di vita attiva e di opere buone ed onora l’amico dei numeri, l’amico dei molti. Che grande integrazione e quale pesante e acerbo vuoto!»[Periodico di Matematiche, Aprile-Ottobre 1995″]

Bruno Rizzi era nato a Tripoli il 22 settembre 1935. Morì a Roma il 6 ottobre 1995. Era ordinario di Analisi Matematica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Roma Tre, ma anche lo studioso più noto nel campo dell’insegnamento della matematica e dei problemi della scuola secondaria. La Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche, Mathesis, deve molto a lui, alla sua opera: non ne è stato solo il presidente per un sessennio, ma anche, per più anni, il segretario nazionale e poi il vice-presidente. La storia dell’intero periodo romano dell’associazione, dall’inizio con de Finetti nel 1971, al 1995 ha in lui il suo più sicuro artefice. Il periodo è in parte descritto nel seguente brano tratto da “I 120 anni della Mathesis“, Aracne, 2015.

bruno rizzi

 

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0