HomeMatematica e Società

Novità in libreria

Tra le novità in libreria del 2023: la Divina Aritmetica e Quanti? Tanti! I libri recensiti da Matmedia nel corso del 2023.

Il Cardinale Gianfranco Ravasi è l’autore di Tre. Divina aritmetica edito da il Mulino.

In libreria dal mese di febbraio, è un libro piacevole, ricco di cultura e di saggezza. Chi lo legge è subito condotto in quell’imponente castello che reca idealmente scritto sul frontone il termine gematria del quale il Cardinale è il grande conoscitore.  All’interno del maestoso ideale castello, tra le molte sale,  il cardinal Ravasi invita a rimanere in una in particolare. È la più luminosa  e vi si celebra il trionfo del Tre che è molto più di un numero. Una cifra che fa pensare subito al “teorema celeste” della Trinità cristiana, ma che in verità è norma regolatrice di tante altre realtà e discipline che la considerano perfetta e piena.  Tre sono le Grazie, tre le Parche, tre le Furie, tre le cime di Lavaredo, tre le Cantiche della Divina Commedia.

E l’elenco del suo trionfo si potrebbe continuare a dismisura. Tre sono i moschettieri di Dumas, tre i re magi e tre sono gli universali classici: Verum, Bonum, Pulchrum. È un numero caro alla musica e alla matematica, alla scienza e alla letteratura, alla filosofia e alle arti, e sempre è “via della pulchritudinis“. Come tutti i numeri il tre è ovunque. Anche nei proverbi: non c‘è due senza tre. E Gianni Rodari scherzava:

Dice un proverbio, chissà perché:
Chi fa da sé fa per tre

Ancora fresco di stampa è Quanti? Tanti! L’ha scritto Sandra Lucente docente di Analisi Matematica all’Università di Bari.

È in libreria dal mese di novembre ed è, sotto più aspetti, un libro nuovo anche nelle illustrazioni. Un libro che incuriosisce. Almeno tutti coloro che sono curiosi come T&Q che non è uno solo, ma sono due personaggi immaginari. Ed è con Cari T&Q che iniziano le lettere a loro rivolte: tante quanti sono i capitoli del libro. Autori delle lettere sono grandi personaggi della scienza, antichi e moderni, uomini e donne. Tanti quanti sono le quantità interessate, una lista di grandi e di piccoli numeri, il vuoto e gli infinitesimi, i transfiniti.

Dopo l’introduzione e le premesse necessarie alla lettura, il primo capitolo presenta il vuoto, che è uno solo; in simboli ø. Il personaggio della scienza che scrive è Bertrand Russell e il dilemma è: esserci o non esserci? Ecco le battute finali del dialogo tra T e Q:
T – Quanti vuoti? Secondo me tanti.
Q – Secondo me è un solo vuoto, che si vede benissimo.
T – E quindi esiste! Che sorpresa!
Q – Che pasticcio!

A seguire compaiono gli infinitesimi, al plurale, e la nascita del calcolo… per un soffio! L’autore della lettera  è Isacco Newton che ai Cari T&Q pone, come già aveva fatto Russell, tante domande interessanti. Ad esempio: «Cosa significa vedere lontano e vedere vicino in matematica?». E, ha scritto Sandra Lucente,  «le domande in matematica sono più importanti delle risposte». Newton comunque le risposte le dà e sono ugualmente interessanti.

I capitoli successivi affrontano le quantità, dalle più piccole alle più grandi, in ordine crescente; da 10-30 a 10-27 e così via, quasi tutte con passo 103, fino a 1027 e 1030 per poi saltare a 10100, il googol, e proseguire con i numeri di Shannon, di Graham e infine chiudere con i due giganti del transfinito: ℵ0, il numerabile e ℵ1, il continuo.

In conclusione, i personaggi del libro sono alcuni grandi personaggi della scienza ma a dare una trama al racconto sono  gli ordini di grandezza, sono loro i veri protagonisti che però non impongono alcun ordine di lettura risultando ciascun capitolo indipendente dagli altri. Ed ecco allora che l’invito dell’autrice ai suoi lettori: «scegliete il vostro ordine di grandezze prediletto» viene da completare così: e proseguite nella lettura curiosando su ciò che viene prima e ciò che viene dopo.

I libri recensiti da Matmedia nel corso del 2023:

  1. Insegnare Matematica di Luigi Pepe (gennaio)
  2. Matematica discreta di Graham-Knuth-Patashnik (giugno)
  3. Poesie di Picasso  (Giugno)
  4. Padre Asclepi, scienziato e matematico (giugno)
  5. Romeo e Giulietta (luglio)
  6. Oppenheimer al cinema e in libreria (agosto)
  7. Insegnare matematica e poesia (agosto)
  8. Tra scienza e narrazione (agosto)
  9. Pensieri Discreti di G.C. Rota(agosto)
  10. Le anime della matematica di V. Vespri(agosto)
  11. L’autobiografia di L. Schwartz (agosto)
  12. Vico dei miracoli di M. Veneziani (settembre)
  13. Scienza e pensiero comune di Oppenheimer (dicembre)
  14. La formula della bellezza di Mandelbrot (dicembre)
  15. Fisica e oltre di W. Heisenberg (dicembre)

 

 

 

 

 

 

Autore

  • Emilio Ambrisi

    Laureato in matematica, docente, preside (dal 1983) e ispettore ministeriale (dal 1991). Dal 2004 al 2015 responsabile, per il settore della matematica e della fisica, della Struttura Tecnica del Ministero dell'Istruzione. Dal 1980 Segretario Nazionale della Mathesis e, successivamente, Vice-Presidente. Dal 2009 al 2019 Presidente Nazionale e direttore del Periodico di Matematiche.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0